ALLATTAMENTO IN PUBBLICO Comunicato Stampa

Un nuovo comunicato stampa della CIANB rivolto alle Istituzioni ed alla società civile per una maggiore sensibilizzazione sull’allattamento in pubblico.

COMUNICATO STAMPA CIANB
ALLATTAMENTO IN PUBBLICO
Il TAS stigmatizzi i comportamenti
volti ad impedire l’allattamento in pubblico

Al dott. Riccardo Davanzo,
Presidente del Tavolo tecnico operativo interdisciplinare
per la promozione dell’Allattamento al Seno (TAS) del Ministero della Salute
alla dott.ssa Giulia Grillo, Ministra della Salute
al dott. Luigi Di Maio, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali
al dott. Marco Bussetti, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
A tutte le mamme, i media e le famiglie interessate

 

Roma, 29 ottobre 2018

In relazione all’ennesima vicenda di una mamma allontanata da un luogo pubblico (stavolta una piscina) perché stava allattando, (riportata sui principali quotidiani del 27 ottobre scorso), la CIANB (Coalizione Italiana per l’Alimentazione dei Neonati e dei Bambini) sollecita al TAS – Tavolo tecnico operativo interdisciplinare per la promozione dell’Allattamento una decisa presa di posizione presso il Ministero della Salute e le associazioni di Esercenti pubblici, oltre che presso i media italiani, affinché vengano rimossi in maniera chiara gli ostacoli che impediscono ogni giorno alla promozione, alla protezione e al sostegno all’allattamento di farsi strada.
In particolare CIANB richiede che il TAS dichiari in maniera univoca che “Allattare è un diritto di mamma e bambino e che nessuno può impedire questo atto così fisiologico”(al secondo posto nelle priorità del Piano di Prevenzione Salute del Ministero della Salute 2014-2018, esteso al 2020).
Nel precedente Governo la Ministra della Pubblica Amministrazione aveva invitato tutte le amministrazioni “ad avere cura di questo aspetto… assumendo azioni positive, comportamenti collaborativi e comunque di non adottare atti che ostacolino le esigenze di allattamento” , e nel lontano 2009 l’art. 14 del decreto n 82 del Ministro del Lavoro richiamava “il principio di sostegno e della protezione della pratica dell’allattamento anche attraverso il contrasto di comportamenti ostativi alla stessa pratica” .
La CIANB richiede la stessa fermezza anche da parte del Ministero della Salute nei confronti dei sempre più rigidi esercizi privati. Modificare la stolida cultura che ha preso il posto della fisiologia negli ultimi 60/70 anni si può, ma occorre sostenere le donne con una presa di posizione netta da parte delle Istituzioni.

Grazie dell’attenzione e buon lavoro

 

Coalizione Italiana Alimentazione Neonati e Bambini (CIANB)
info@cianb.it cell 340 9126893

Scarica qui il COMUNICATO STAMPA Allattare in pubblico – Lettera aperta CIANB al TAS

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *