Lettera aperta al Presidente della Società Italiana di Neonatologia

(SCARICA LA LETTERA IN FORMATO PDF) Watch Full Movie Online Streaming Online and Download

 Gent.mo Prof. Romagnoli,

Le scriviamo come CIANB, coalizione italiana per l’alimentazione del neonato e del bambino, una rete volontaria che riunisce associazioni, operatori e genitori tutti interessati alla promozione delle migliori pratiche, non solo alimentari, nel percorso nascita.

Da alcune settimane sta circolando su vari siti un elenco di rassicurazioni e consigli della Società Italiana di Neonatologia dedicato ai “Genitori ed i primi 30 giorni con il bebè”.

Nel documento, presente anche sul sito ufficiale della SIN Area Comunicati Stampa e su Quotidiano Sanità, e dunque sicuramente letto da tanti genitori, abbiamo ravvisato delle informazioni che possono confondere i potenziali lettori e che tenevamo a segnalare; inoltre, abbiamo rilevato un approccio medicalizzato poco rassicurante e persino in contraddizione con altre affermazioni ufficiali dalla SIN. Infine, per una più corretta informazione del pubblico consigliamo per il futuro di indicare le opportune referenze bibliografiche.

Nel timore che mamme e operatori possano ricavare dal documento una lettura distorta che possa indurre ansia sui fisiologici passaggi successivi all’evento nascita ci permettiamo pertanto di riproporre il testo con i suggerimenti che troverete a seguire. Suggerimenti legati al rispetto della fisiologia, della documentazione scientifica, delle autorevoli raccomandazioni OMS da alcune delle quali discendono anche gli standard UNICEF per Ospedali e Comunità “Amiche dei Bambini”, dei piani sanitari, delle linee di indirizzo nazionali.

Auspichiamo che la SIN possa accogliere tali suggerimenti.

Genitori, operatori e tante associazioni come CIANB hanno il bisogno vitale di essere affiancati e sostenuti dalle Società scientifiche pediatriche e dalla SIN in particolare per promuovere e difendere l’allattamento e tutte le buone pratiche a partire dalla correttezza delle informazioni.

Con l’auspicio che questo contatto segni l’inizio di una proficua collaborazione, a tutto beneficio delle famiglie che in questo momento di preoccupante denatalità devono trovare autorevoli punti di riferimento negli operatori sanitari e riceverne iniezioni di fiducia e serenità, Le porgiamo i nostri migliori saluti.

Monica Garraffa, portavoce CIANB

Clicca qui per leggere la lettera e  i  suggerimenti proposti

 

4 commenti

  • mina

    per favore aiutateci per una corretta informazione, grazie

    Rispondi
  • Mi sembra una lettera ben scritta , ben equilibrata addirittura “contenuta”. Come al solito gli altri si possono sempre permettere di scrivere sproloqui e invece chi e’ davvero competente deve trattenersi dall’esprimere forte disappunto, e in questo comunicato della SIN ce ne erano di passi verso cui esprimere disappunto!

    Rispondi
  • Claudia

    Complimenti a CIANB per la delicatezza e la capacità di commentare con rispetto, perché il testo di SIN è assolutamente allucinante, straripante di errori grossolani, pessimista, ansiogeno, espressione di un approccio medicalizzato e per fortuna ampiamente superato! Sono sconvolta dal constatare che venga diffusa una tale disinformazione!

    Rispondi
  • adriano azzali

    neanche mia nonna sarebbe stata così banale….. con soddisfazione, leggendo la lettera, ho riconsiderato la decisione di non essermi mai iscritto ne alla sin ne alla sip ne ad altre associazioni…perchè qualche cagata la dite anche voi…..se un neonato piange a pochi minuti dalla poppata che fai?lo chiudi in cassaforte? madri agite secondo il vostro istinto che è :LOVE LOVE LOVE

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *